Dopo i risultati ottenuti alle gare regionali, il Maestro Spampinato e i suoi allievi si sono distinti anche in campo nazionale; a Salerno il 24 Aprile e a Bologna il 7 e l’ 8 Maggio.

Numerosi sono stati i partecipanti giunti da tutta Italia e tutti d’altissimo livello.

Questo grazie soprattutto all’organizzazione della FIWUK, unica federazione di Kung Fu-Wushu riconosciuta dal CONI della quale il maestro Francesco Spampinato è responsabile nazionale per il Sud Italia per la commissione ufficiale di gara.

Il presidente Salvatore Spampinato, non del tutto sorpreso dei risultati, commenta: “Sono ragazzi di grandissima umiltà e senso del “duro lavoro”, di conseguenza, prima o poi chi semina, raccoglie. Non dimentichiamo che anche se il Wushu viene erroneamente considerato uno sport minore dall’ opinione pubblica, l’ ASCAM continua a forgiare nei ragazzi la volontà di diventare campioni con uno spirito di gruppo che supera qualsiasi aspettativa”.
Per concludere, il maestro Francesco Spampinato aggiunge: “Questo è ciò che scolpiamo nelle menti dei ragazzi nel nostro Dojo; un’unione fraterna che schiaccia qualsiasi invidia e permette al gruppo di conquistare le più alte posizioni in qualunque competizione”.

In particolare gli atleti che si sono distinti sono stati: Corsaro Massimo (Già campione Mondiale), Corsaro Daniele, (Vice Campione del Mondo), Storniolo Antonino, Barbagallo Salvo, Arena Vincenzo, Di Giorgio Salvo, Nucifora Jessica, Consoli Antonella.

Nella categoria Cadetti: Ferraro Marcello, Giuffrida Dario, Franco Noemi, Grasso Elia, Portale Antonio e Rosalia Giuliano.

Sin da ora è notizia ufficiale che alcuni atleti dell’ ASCAM siano stati convocati per la MASTER CUP e per gli Europei giovanili che si disputeranno il 4 e il 5 Giugno a Catania.